Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘novità’ Category

Riceviamo e rigiriamo:

Per maggiori info: http://www.veganzetta.org/?p=1824

…………………………

E’ possibile fare la richiesta di affido da tutto il centro-nord, scaricate e compilate il modulo che trovate a questo indirizzo http://www.vitadacani.org/index.php?page=affidamento-beagle-di-green-hill

e inviatelo con una mail a adozionicontrogreenhill@gmail.com

LEGGETE CON ATTENZIONE PRIMA DI PROPORVI

I beagle di Green Hill sono nati e cresciuti in gabbia, non sanno cosa vuol dire una vita “normale”. Hanno conosciuto solo la luce artificiale, l’abbaiare dei propri simili, i rumori meccanici dell’allevamento.

Sono cani docili ma dal passato e presente determinanti sul loro carattere e sul loro comportamento. (altro…)

Annunci

Read Full Post »

Sabato 28 aprile 2012 durante una manifestazione contro il lager Green Hill a Montichiari (BS) nel quale sono detenuti 2500 Cani destinati alle torture della vivisezione, un gruppo di persone ha compiuto un atto di liberazione sottraendo agli aguzzini circa trenta Cani. Per tale atto 13 persone sono state tratte in arresto, e notizia recente ora rilasciate.
Con il presente testo si intende esprimere solidarietà nei confronti di chi ha potuto porre fine alla sofferenza di esseri senzienti non umani capaci di provare paura, gioia e dolore e sfruttati da chi vuole lucrare sulla loro pelle. Queste persone con il loro gesto semplice e non violento, hanno dato corpo e voce alle istanze di coloro che anelano alla liberazione umana e degli altri animali per la costruzione di una società nuova e aspecista. Hanno dimostrato che non esistono barriere che possano reggere alla volontà di affrancare dalla schiavitù chi assurdamente viene ancora considerato un mero oggetto, e pertanto indegno di qualsiasi considerazione.
Da quanto accaduto cercheranno in molti di trarne vantaggio per motivi di calcolo politico, per interessi personali o per semplice protagonismo, ciò che tuttavia importa è il valore etico e politico del gesto, e la conquistata libertà per chi prima era prigioniero.

Queste persone hanno seguito d’impeto un’esigenza morale ineludibile che travalica ogni sovrastruttura economica, ideologica, politica e sociale che impedisce a chiunque voglia vivere di poterlo fare liberamente e pienamente, e ciò a prescindere dalla specie animale di appartenenza: possiamo essere liberi solo se tutti lo sono.

Per l’antispecismo e la liberazione animale.

Rete V.A.I.

Read Full Post »

www.nuovavicenza.it/2012/04/no-carne-e-derivati-a-vicenza-e-invasione-vegan/

Attivisti della Rete VAI intervistati dalla Nuova Vicenza:

No carne e derivati, a Vicenza è invasione “vegan”

C’è chi è contrario allo sfruttamento degli animali, chi è disgustato dal sapore della carne e chi dalla fredda tecnica industriale che nei macelli uccide mucche, pecore e polli. C’è chi è contro un sistema economico e chi cerca un nuovo equilibrio spirituale. Tante motivazioni diverse, un unico risultato: per il veganesimo è un momento d’oro, e anche a Vicenza si moltiplicano le occasioni per una cena senza carne, ma anche senza latticini, uova e altri prodotti di derivazione animale.
«Il fenomeno è in crescita, nelle persone sta maturando una consapevolezza che prima non c’era» dice Davide Turcato, 33 anni, da due e mezzo vegano. Davide fa parte della rete Vai, Vegani antispecisti informali, gruppo vegano attivo in Veneto e con sede a Marghera. Nel vicentino organizzano qualche cena – spesso nella sede dell’associazione Elemento di Disturbo in contra’ S. Caterina – e banchetti informativi nelle piazze. Sabato prossimo 14 aprile, a Bassano del Grappa, proietteranno il film-manifesto “Earthlings” (con musiche di Moby, dj e vegano celebre) al centro ricreativo di via Friuli 31.
A voler essere maligni, si potrebbe dire che essere vegan, oggi, è anche un po’ di moda. «Per quanto mi riguarda è un discorso etico – spiega Davide Turcato – Io non posso tollerare che vengano sfruttati altri uomini e animali per far vivere me. Faccio una scelta non cruenta. Non solo non mangio animali, ma nemmeno i derivati come latte e uova, non uso prodotti per l’igiene personale testati su animali, non porto capi in pelle». Ma perché non fermarsi al più classico vegetarianesimo? «Quando una mucca smette di produrre latte, viene macellata, di certo non la mandiamo in pensione», spiega Turcato, che è anche donatore Avis, con valori del sangue che definisce perfetti, a riprova che una buona salute non è monopolio dei carnivori. E i costi? «Non è vero che si spende tanto, anzi: vedi il prezzo della carne e del latte, tutti soldi risparmiati. Certo, il tofu e il seitan costano, ma esiste l’autoproduzione: il seitan (una specie di bistecca ricavata dal glutine e dal grano, ndr) si può fare in casa, a prezzi ridotti, ed è una miniera di proteine». Vegano si può, pure a Pasqua, quando è tradizione far fuori il capretto: «Mi siederò a tavola con la mia famiglia senza mangiarlo, per quanto mi riguarda per festeggiare basta un buon bicchiere di vino».

Oltre a Elemento di disturbo, ci sono altri posti dove mangiare vegano: a Marostica c’è il risotrante inOsteria che propone piatti vegetariani e vegani, e a Vicenza c’è da qualche mese ADA Lab (via Framarin, zona banche), un «infoshop/hacklab con annesso un Bed & Breakfast bio-vegan». Se non ci avete capito niente, ecco qua la spiegazione: ADA Lab ha un paio di stanze in affitto, ma è anche una piccola libreria dove si organizzano aperitivi e presentazioni di libri e progetti, con una particolare predilezione per le tematiche tecnologiche (per esempio i corsi di Linux), per il mondo delle autoproduzioni e per le tematiche queer, ovvero di genere. Il nome è un omaggio a Ada Byron Lovelace, ideatrice nell’800 del primo linguaggio di programmazione per computer (che non riuscì a concretizzare in vita).
Ogni venerdì c’è la cena “freegan”, cucinata con verdure scartate da fruttivendoli, negozi e mense, ma ancora in buono stato. «La cena è gratuita e preparata con cibo che altrimenti sarebbe stato buttato perché non più adeguato alla vendita perché ammaccato, o con la confezione danneggiata, ma comunque perfettamente commestibile – spiega “Ada” – Tentiamo di diffondere in questo modo una critica al modello di produzione agricola distorto dal liberismo e di affermare che il cibo dovrebbe essere un diritto e non una merce. Speriamo che le cene freegan non restino circoscritte a ADA Lab ma che tutti capiscano che combattendo lo spreco si può creare un altro modo di resistere alla crisi».
Il variopinto mondo vegan berico comprende anche Andrea Campanella, cuoco e viaggiatore che organizza spesso e volentieri cene vegane presso associazioni o case private. Nel suo sito “Pazzo da viaggiare” ha raccontato il viaggio in bicicletta che lo ha portato intorno al Mediterraneo, cucinando per raccogliere fondi per costruire dei pozzi in Kenia. Anche a Barcellona, Rotterdam, Siviglia. «Dopo la fine del viaggio ho deciso di continuare a sperimentare, fra quindici giorni ho una nuova cena, sul mio sito inizierò presto a segnalarle» racconta Andrea, che nella sua “precedente vita” era un tecnico bancario. Poi ha voltato pagina, anche grazie alla svolta alimentare: «Sono vegetariano, il veganesimo per me è l’obiettivo, ma al formaggio ancora non riesco a rinunciare». La sua “conversione”? In fila ad un semaforo: «Avevo un camion di tacchini nella corsia a fianco, li stavano portando al macello – racconta – Li ho guardati, e anche loro mi guardavano, ho abbassato la testa. Li ho guardati ancora, e loro non mi staccavano gli occhi di dosso. Mi sentivo in colpa. Ho pensato che non volevo più mangiare carne».

Read Full Post »

Venerdì 28 ottobre 2011 alle ore 20,00
Presso Associazione Culturale Elemento di Disturbo
C.trà Santa caterina 62 a Vicenza

CENA BENEFIT PER LA VEGANZETTA

Ricca cena vegana a sole 5 euro

Per informazioni e prenotazioni: eventi@campagneperglianimali.org

Indicando nome, cognome e numero partecipanti

Vi attendiamo in massa!

Scarica la locandina

Read Full Post »

SABATO 22 OTTOBRE 2011
Presso L’EQUOBAR di Vicenza in Strada Marosticana 350

SI TERRA’ UNA GUSTOSA CENA VEGANA

INFO:
19,00 sfizioso ANTIPASTO vegan con aperitivo 5€
20,00 ricca CENA vegan
(primo, secondo, dolce) 10€
21,00 proiezione del filmato: “LA VITA EMOTIVA DEGLI ANIMALI DA FATTORIA”
Prenotazione obbligatoria:
scrivere a eventi@oltrelaspecie.org
indicando nome, cognome
e partecipanti.

DOWNLOAD LOCANDINA

Read Full Post »

Dal 2 febbraio al 4 maggio 2011, ogni primo mercoledì del mese, presso la sede dell’Associazione Culturale Elemento di Disturbo sita in Contrà Santa Caterina 62 a Vicenza, si terranno una serie di incontri informativi riguardanti tematiche etiche, animaliste vegan/antispeciste aperti a tutti con cena vegan (senza prodotti di origine animale) alle ore 20, per poi restare assieme, conoscerci e confrontarci nel salotto Antispecista (alle 21.30)

Vi invitiamo tutte/i a partecipare numerose/i!
Informati, discuti, agisci!

I NOSTRI APPUNTAMENTI
Scarica la nostra locandina e falla circolare

✔Mercoledì 2 febbraio 2011
PER UN ETICA DELLA CONVIVENZA
Introduzione all’Antispecismo
incontro-dibattito

✔Mercoledì 2 marzo 2011
LA CRUDELTÀ NEL TUO PIATTO
Video investigativi dell’ass.
spagnola Igualdad Animal sugli
allevamenti di Maiali

✔ Mercoledì 6 aprile 2011
LA SOFFERENZA NASCOSTA UOVA, LATTE, MIELE, LANA, SETA…
Cosa si nasconde dietro a questi
prodotti: introduzione e filmati

✔ Mercoledì 4 maggio 2011
SEITAN AL FUOCO
– Cena a base di seitan
– Minicorso di autoproduzione
seitan e dolci vegan

Cena [ad offerta libera – È gradita l’adesione] ore 20
Salotto Antispecista Dalle ore 21,30

E-mail: salottoantispecista@yahoo.it
Cellulare 347 4224467

Read Full Post »

EVENTO BENEFIT PER IGUALDADANIMAL

ATTENZIONE: IL LUOGO DELL’EVENTO E’ CAMBIATO, PER MAGGIORI INFO CONTATTATECI: 3496641147

Alcuni attivisti dell’associazione spagnola Igualdadanimal (www.igualdadanimal.org) saranno nostri ospiti il giorno 18 luglio 2010.
A chi non conosce l’associazione suggeriamo la lettura del seguento dossier: www.agireora.org/download/dossier_investigazione_macelli.pdf.
Un altro sito web interessante da visitare è www.rescateabierto.org relativo alle attività dell’associazione di liberazione “a volto scoperto” di Animali sfruttati e richiusi in allevamenti in Spagna.

Abbiamo colto l’occasione per organizzare un evento benefit per raccogliere fondi necessari alle loro attività animaliste ed antispeciste e vi invitiamo a partecipare per venire a conoscere le attività dell’associazione.

La giornata benefit si svolgerà in una ex scuola elementare adibita a locale per feste località Cippo degli Arditi, in via San Martino (Presa 12) a Volpago del Montello (TV).
Questo il programma:

ore 12.00 accoglienza e presentazione della giornata
ore 13.00 Pranzo vegan
ore 15.00 conferenza attivisti di Igualdad Animal con visione materiale video – dibattito
Banchetto informativo vegan antispecista

Organizzazione: Rete V.A.I – Campagne per gli animali

Costo del pranzo vegan 15 euro, prenotazione obbligatoria a: eventi@oltrelaspecie.org
Posti limitati!
Per Menu dettagliato, info e contatti: scaricate il volantino

VI ASPETTIAMO TUTTE/I!!

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: